Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

Tutti gli articoli scritti da:


<< precedente        successiva >>   

L'organizzazione degli allenamenti settimanali: il lavoro del giovedì

Seconda "puntata" della rubrica il "Calcio è …", a cura di Rino Tilotta, interamente dedicata all'organizzazione degli allenamenti settimanali. Ecco i consigli per l'allenamento del giovedì. Buona lettura In avvio di allenamento spazio alla consueta fase di riscaldamento, che prevede giochi con la palla (circuito tecnico, pallamano, calcio tennis), corsa lenta per circa 6-7 minuti, 10 esercizi di base in stretching soprattutto per gambe e bacino, skip brevi e veloci sui 5 metri. Seconda fase dedicata a resistenza generale, velocità, potenziamento velocità. Il primo step prevede 10 allunghi di 70 metri con incremento della velocità dopo i 35 metri, con intervallo di 15 metri al passo prima di ripartire. Secondo step con scatti sui...leggi

04/02/2015, , Il Calcio...Tattica
Nome:
Cognome:
Data di nascita:
Mail:
Telefono:
Residenza:
Professione:
Curriculum:

L'organizzazione degli allenamenti settimanali: il lavoro del martedì

Quarto appuntamento con la rubrica il "Calcio è …", a cura di Rino Tilotta, che tratta in sintesi l'organizzazione degli allenamenti settimanali. Cominciamo con l'allenamento del martedì. Buona lettura. Alllenamento al via con la fase di riscaldamento, che prevede corsa lenta, stretching, mini-partite 3 contro 3 o 4 contro 4 su campi ridotti, giochi con la palla (circuito tecnico, pallamano, calcio tennis) corsa lenta per circa 6-7 minuti, 10 esercizi di base in stretching soprattutto per gambe e bacino, skip brevi e veloci sui 5 metri. Si passa poi alla fase di forza, resistenza alla velocità: ostacoli alti e bassi, corsa con variazioni di ritmo. 5 ripetizioni di circuito con ostacoli: primo tratto su 5 ostacoli alti da superare a piedi uniti, poi...leggi

28/01/2015, , Il Calcio...Tattica

La circolazione di palla: pratica e ricadute sul gioco di squadra

Un'esercitazione di facile applicazione e utile alla crescita della squadra: stiamo parlando della cicolazione di palla, tecnica molto importante durante gli allenamenti settimanali. L'allenamento consigliato per assimilare questa tecnica di gioco è una partitella di 11 giocatori contro 1 portiere avversario sistemato nella porta che si va ad attaccare e dove si concluderà l'azione. La pratica. I giocatori vengono sistemati nel loro ruolo in base al sistema di gioco deciso dall'allenatore e iniziano a fare circolare la palla, possibilmente giocando ad un tocco a partire dalla difesa con il portiere. Tutti gli uomini in campo dovranno toccare la palla durante l'azione, che si concluderà con il tiro in porta da parte di un attaccante. Conclusa l'azione si ricominc...leggi

21/01/2015, , Il Calcio...Tattica

Il gioco a zona: vantaggi e svantaggi

Secondo appuntamento con la rubrica il "Calcio è …", a cura di Rino Tilotta, che tratta in sintesi i principi fondamentali del calcio a zona. Buona lettura. Squadra corta in 40, massimo 50 metri, fasce laterali "amiche" - sia in fase di possesso che di non possesso palla - pressing e fuorigioco per togliere tempo, spazio e profondità all'avversario. Sono questi i fondamentali del gioco a zona. In campo i 2 laterali di movimento non devono stare fermi ma devono smarcarsi; mentre 2 centrali devono avere velocità ed elevazione. In fase di non possesso palla bisogna accorciare gli spazi per effettuare il pressing e i raddoppi di marcatura; in fase di possesso è necessario allungano gli spazi per una migliore gestione della palla. Vantaggi: a zona dipe...leggi

14/01/2015, , Il Calcio...Tattica

Pressing: applicazione e consigli per gli allenamenti

Schemi, moduli di gioco, metodi di allenamento, preparazione atletica, tecnica e tattica: sono tanti gli "ingredienti" che stanno alla base del gioco del calcio, così come tanto è il lavoro che settimanalmente affronta una squadra prima di scendere in campo. Sia tra i professionisti che tra i dilettanti, quella dell'allenatore è una figura di primo piano. Insostituibile. E' il collante che tiene unito il gruppo e lo motiva, ma anche il maestro (o se preferite l'inglese, il mister) che dà forma al gioco di una squadra. Con questa breve premessa, parte oggi "Il calcio è...", una nuova rubrica di SICILIAINGOL - a cura di Rino Tilotta, allenatore in possesso del patentino di "terza categoria", che nelle ultime stagioni ha guida...leggi

07/01/2015, , Il Calcio...Tattica

<< precedente        successiva >>