Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

Nazionale Calcio Sicilia: scelte le maglie, adesso il logo

Mario Balotelli e Nino Lagumina in attacco, Vincenzo Grifo ad accendere la luce. Potrebbe essere questo il tridente della Nazionale Siciliana di calcio. Un sogno stile Catalogna per un'idea che spesso è stata accarezzata e che adesso tenta il decollo. Sicilia Football Association rende noto il lancio del contest per la realizzazione del logo ufficiale.

"Alla base dell’idea di costituire la Nazionale di calcio della Sicilia - dicono - c’è la consapevolezza che l’isola, benché giuridicamente legata alla Repubblica Italiana in qualità di regione autonoma, rappresenti un’entità geopolitica, storica, linguistica e culturale dotata di una sua particolare e distinta identità. In sintesi una Nazione senza Stato". Detto del tridente pesante, la selezione potrebbe contare su diversi giocatori che galleggiano tra A e B come Sampirisi, Mazzotta, Crociata, Ragusa e Terranova.

Così prosegue senza soste la macchina organizzativa dell'associazione che sta cercando di bruciare le tappe e, dopo aver svelato le maglie, adesso punta a coinvolgere il pubblico che sarà protagonista e potrà creare lo stemma.

"La richiesta di una selezione che rappresentasse la Sicilia nelle competizioni tra le Nazioni senza Stato arriva dall’esterno - aggiungono dall'associazione -. Dirigenti del Conifa (Confederation of Independent Football Associations) si sono messi in contatto con esponenti della cultura sicilianista nel 2018 e, nel 2019, si sono avviate le interlocuzioni con il presidente europeo. Il progetto è stato sposato con entusiasmo, con una base partecipata delle 3 città metropolitane siciliane, e, successivamente, è stata costituita l’associazione presieduta da Salvatore Mangano. Il direttore generale,  Alberto L'Episcopo, ex dirigente di Chievo Verona e Igea Virtus, insieme con il team manager, Benedetto Bottari (con trascorsi da ds e dg in tante realtà dilettantistiche dell'isola), stanno gettando le basi per l'allestimento di uno staff tecnico di primo piano".

"In settimana - spiega L'Episcopo - verrà formalizzata la richiesta di adesione al Conifa. Nel primo incontro, con il presidente Europeo del Conifa, ci è stata data conferma che la Sicilia soddisfa molti più dei criteri minimi di ammissione, tra cui conformazione geografica, identità linguistica, status giuridico, radici e primati storici. La richiesta dovrà essere ratificata dal Board mondiale di Conifa  che si riunisce una volta l’anno. Dovremmo essere nei tempi per poter partecipare con la Nazionale maggiore agli eventi internazionali nel 2022. Inoltre, da Conifa, ci è anche arrivata la proposta, ancora informale, di prendere parte agli eventi “No limit”, cioè competizioni internazionali dedicate a selezioni nazionali di calcio “for all abilities”, Calcio Under 16, Futsal e Calcio femminile. Si tratta di bellissimi progetti di inclusione e welfare innovativo attraverso lo sport. È nostra intenzione poter partecipare, compatibilmente alle nostre capacità organizzative, a questi eventi anche prima della formale ammissione a Conifa".

Dopo aver reso note le maglie, ufficializzate sulla pagina Facebook che hanno riscosso notevole successo (la prima, denominata Vespiru, è giallorossa e ricorda l’insurrezione del Vespro siciliano del 1282; la seconda, Fidiricu, è bianca con una banda giallorossa ispirata alla bandiera del Regno di Sicilia istituita nel 1296 da Re Federico III; la terza, invece, prende il nome di Ruggeru ed è blu con una banda a scacchi bianchi e rossi; si rifà allo scudo degli Altavilla, la dinastia siculo-normanna di cui fu massimo esponente Re Ruggero II, fondatore del Regno di Sicilia nel 1130) adesso è il momento del coinvolgimento del pubblico che potrà creare il logo della Nazionale Siciliana.

Le proposte dovranno essere inviate all’indirizzo e-mail info@siciliafootball.com (con modulo di iscrizione opportunamente compilato e firmato) fino alle ore 12 del 5 giugno, in formato vettoriale o  bitmap. Entro sette giorni dalla data di scadenza, la Sicilia Football Association renderà pubblici, tramite la pagina ufficiale Facebook, i loghi inviati e sarà creata un’apposita galleria dando così il via al voto che avrà la durata di sette giorni.
 
L’esito della votazione, risultante dal numero dei likes ottenuti dalle singole proposte, avrà funzione consultiva e non vincolante per la giuria finale (il direttivo della Nazionale allargato ai responsabili della comunicazione istituzionale) che decreterà la scelta e l’adozione definitiva e insindacabile del logo. Dopo ulteriori sette giorni il direttivo ufficializzerà il logo definitivo e il vincitore, oltre all'onore di vedere il proprio lavoro come simbolo ufficiale della nuova realtà, sarà premiato con le tre maglie ufficiali della Sicilia Football Association.
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione il 13/05/2021
Articoli correlati:
Tempo esecuzione pagina: 0,09787 secondi