Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

Edizione provinciale di Ragusa


Un siciliano di Vittoria, eletto Presidente Aia Sez. Verona

“Implementare la campagna di reclutamento di nuovi arbitri attraverso l’utilizzo dei social perché arbitrare forma i nostri ragazzi, dà loro equilibrio”. Uno dei punti del programma del neo Presidente Aia di Verona,  Claudio Fidilio, un siciliano di Vittoria  diventato Presidente della Sezione Aia “U. Sinico” di Verona, scelto dai 114 membri dell’Associazione degli arbitri veronesi.

Altri punti del suo programma: impegno attivo per condannare gli episodi di violenza ai danni degli arbitri, predisposizione di un professionista che possa intervenire a supporto di arbitri che abbiano subito infortuni, affiancamento di una figura – Mentor – con esperienza che possa seguire gli arbitri più promettenti. L’obiettivo primario resta comunque quello di “portare in alto il nome della Sezione di Verona”

La carriera: Claudio Fidilio, originario di Vittoria, è stato un arbitro di qualità, tesserato da 44 anni, ha iniziato la carriera nel 1977, raggiungendo come assistente arbitrale la Serie C1, due presenze nel campionato di Serie A come 4^ ufficiale di gara (Milan – Genoa e Inter-Cremonese), una presenza in Serie B in Venezia-Palermo. Un impegno nel mondo arbitrale a 360°, istruttore corsi arbitri, vicepresidente vicario, rappresentante arbitrale presso il giudice sportivo, oltre a ricoprire tutti i ruoli dirigenziali nella sezione Aia di Verona

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione il 17/01/2021
Articoli correlati:
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08041 secondi