Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

"Giovani D Valore" l'incidenza degli Under 19 nelle squadre di Serie D

Da vent'anni il Dipartimento Interregionale ha puntato sui quattro under 19 in campo, da nove stagioni, grazie all’iniziativa “Giovani D Valore”, riconosce delle importanti risorse economiche alle società che schierano sul terreno di gioco più calciatori della fascia juniores rispetto alla quota obbligatoria.

Pioniere nella promozione dell’utilizzo dei giovani, il Dipartimento, in tempi non sospetti, ha lavorato per riservare un futuro solido alle società della Serie D che hanno risposto con intelligenza alle sollecitazioni istituzionali.

Grazie a queste iniziative i sodalizi hanno valorizzato il proprio settore giovanile dimostrando lungimiranza e contenendo i costi di gestione. Un trend graduale ma esponenziale che ha coinciso con i risultati sportivi. Non è raro osservare in testa alla classifica finale dei “Giovani D Valore” squadre che hanno sfiorato la promozione in C. Questi risultati non si ottengono per caso ma con programmazione, ciò che era una regola ora è diventata una prassi felice per tutto il movimento.

Dopo aver scattato un fermo immagine sull’incidenza dei giovani nelle prime giornate di Campionato dei gironi D, E, F, G, H e I è il momento di gettare uno sguardo sul coraggio delle società negli altri raggruppamenti. Sono valutazioni indicative, spunti di riflessione, sarà poi il Dipartimento, come sempre, tramite i comunicati ufficiali a registrare le graduatorie dell’età media e quella dei “Giovani D Valore”.

20201111 Fanfulla
Nella foto: Federico Baggi, classe 2003 (Fanfulla)

Nel girone A la capolista Bra vanta un’età media della rosa tra le più basse del Campionato mentre il Borgosesia sta facendo bene con l’organico più giovane del girone. Tra le fila giallorosse Filippo Magnaldi, a soli 17 anni, è titolare fisso. La società vercellese impiega stabilmente quattro 18enni, Marco Bernardo, Lorenzo Monteleone, Francesco Pettinaroli e Davide Rovei. Anche nell’undici della Caronnese si trovano contemporaneamente tre 2002 Niccolò Gualtieri, Christian Costa e Chsritian Maietta.

20201111 Caronnese
Nella foto: Christian Costa (2002 - Caronnese)

Il Casale e il Saluzzo vanno oltre con i quattro under 19 Nicholas Cocola, Leonardo Lanza, Federico Romeo e Federico Fontana (per i nerostellati), Andrea Pittavino, Lorenzo Peirano, Andrea Masina e Giacomo Gaboardi (per i saluzzesi). L’Imperia se la gioca con i tre under 19 Fabio Malandrino, Lorenzo Cassata e Luca Travella. Nel Gozzano il 16enne Michael Olabode Kayode è titolare della difesa con un gol all’attivo. Nel Sestri Levante il 2003 Sebastiano Bianchi si è ritagliato uno spazio importante. Quasi tutte le altre società del girone stanno impiegando stabilmente due giocatori classe 2002. Parliamo di Fossano (Samuele Medda e Edoardo Fogliarino), Vado (Riccardo D’Antoni e Nicolas Boiga, tre reti in due), Sanremese (Francesco Pellicanò e Giorgio Gennario), Chieri (Thjis Barcellona e Claudio Mosagna), Pontdonnaz (Carmine Sterrantino e Robert Filip), Lavagnese (Stefano Orlando e Alessandro Bei) e Derthona (Matteo Gualtieri e il 2003 Alessandro Negri). Il giocatore del club valdostano Carmine Sterrantino ha già segnato un gol e sfornato due assist.

20201111 Derthona
Nella foto: Alessandro Negri, classe 2003 (Derthona)

Nel girone B il Crema punta alla promozione lasciando spazio anche al 2003 Matteo Viviani ed ai 2002 Nicolò Bignami (un gol) e Matteo Ruscitto. Il Fanfulla è decisamente green con i 17enni Pietro De Carli e Federico Baggi, i fratelli 18enni Davide e Stefano Bernardini. Tra gli undici in campo del club di Lodi anche il 16enne Ahmed Kader Sanogo. Guardando la lista dei convocati del Nibionnoggiono ci si aspetterebbe che la squadra pagasse dazio invece la società biancoverde occupa le zone nobili della classifica con Matteo Comberiati (2003), Antonio Guarino, Andrea Ballabio, Andrea Villa e Michele Redaelli (tutti 2002). Nella Virtus Bergamo e nel Brusaporto i 17enni Michele Ambrosini e Alessandro Consonni hanno già collezionato rispettivamente cinque e sei presenze. Per i due club la regola del giocatore classe 2002 da schierare in campo potrebbe non esistere, ne sanno qualcosa Leonardo Pozzoni, Bilale Galdoune, Andre Moioli, Simone Gabriele Marchese e Luca Vertua, tutti titolari fissi o quasi. A diciotto anni Alae Hadaji e Davide Ravasio sono già scesi in campo quattro e cinque volte con la maglia dello Scanzorosciate, club che sta valorizzando anche il 2003 Stefano Zamboni. BrenoVis Nova GiussanoSeregno e Villa Valle nella distinta gara non lesinano ad inserire i 2002 Simone Trota, Zygimantas Baltrunas, Alberto Redaelli, Andrea Venier (1 assist), Tancredi Fadda (1 gol), Amedeo Poletti, Kaleb KJimenez, Gabriele Franceschinis e Angelo Pisoni. Nel Pontisola si stanno facendo spazio Alessandro Zonca, Alex Ferrari, Marwane Kritta e Lorenzo Nozza.

20201111 Nibionnoggiono
Nella foto: l'attaccante classe 2002 Andrea Villa (Nibionnoggiono). Ph credit: Andrea Binda @zalaphotosport67

Nel girone C l’Este colleziona punti con la rosa più giovane e il diciassettenne Tomaso Bressan, il Trento vola alto con il 2003 Tommaso Comper ed i 2002 Luca Tinazzi, Mattia Ronco e Lorenzo Contessa. La capolista Delta Porto Tolle ha fatto esordire il 2003 Davide Paccagnan. Hanno tutti 17 anni ma li troviamo stabilmente in campo, si tratta di Edoardo Cavallari, Nicola Garau (Adriese), Nicola Pucci (Cjarlins Muzane), Luca Marastoni e Lorenzo Aldegheri (Caldiero Terme). Tanto minutaggio anche per i calciatori del 2002. La Luparense si sta giocando lo scudetto schierando abitualmente Filippo Bacchin e Alessandro Munaretto.

20201111 Trento 2
Nella foto: il portiere del Trento classe 2002 Mattia Ronco

Il Mestre è in alto con Gianluca De Leo e Tommaso Brevi. L’Union S. Giorgio sta dimostrando di poter lottare per la salvezza con Nicola Sanzovo, Patrick Mihali, Andrea Minozzo e Lorenzo Tozzo. La Virtus Bolzano punta su Emil Grezzani e Federico Davi, entrambi già a segno. Un gol anche per il 18enne del Caldiero Lorenzo Zanazzi.

Nella foto principale: Tommaso Comper, classe 2003, titolare nel Trento

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione il 14/11/2020
Articoli correlati:
Tempo esecuzione pagina: 0,05354 secondi