Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

L'importanza delle sponsorizzazioni nel calcio

Nel calcio, i ricavi provenienti dalle sponsorizzazioni sono tutt’altro che trascurabili. Nel Regno Unito, una parte consistente di questi ricavi proviene dalle partnership con il betting e i casinò online. Le cose vanno diversamente in Italia, dove dal 2018 vige il divieto di pubblicizzare le scommesse e il gioco d’azzardo sulle maglie dei club.

Si dice che la pubblicità sia l’anima del commercio. Adattando queste parole al più celebre rettangolo verde, si potrebbe allora sostenere che gli sponsor siano l’anima del calcio. Il perché è presto detto. Abbiamo tutti davanti agli occhi l’immagine di almeno un calciatore o un club che associamo a un marchio, a un prodotto o a un servizio. Gli atleti e le squadre, in questo senso, sono sempre più assimilabili a imprenditori e aziende. Analizzando i fatturati della stagione 2018/19 dei primi 20 top club al mondo, si evince che il 40% dei ricavi è generato da entrate di natura commerciale (fonte Deloitte Football Money League). La fetta più grande di questi incassi deriva dagli sponsor, seguiti a ruota dalla vendita di merchandising e dalla pubblicità.

Casinò sponsor delle squadre di calcio nel Regno Unito

In Europa, il campionato che genera il maggior volume d’affari grazie a sponsor, diritti tv e investimenti è la Premier League. Una parte cospicua del contributo deriva da agenzie che afferiscono al mondo del betting e del gambling online. Sulle maglie della stagione in corso, Leeds United, Newcastle e West Ham sfoggiano il nome di importanti case da gioco e bookmaker virtuali. Il vantaggio per gli sponsor consiste nella possibilità di comparire alla vista di un pubblico eccezionalmente numeroso, in gran parte sovrapponibile al proprio target di riferimento.

Il discorso è ben diverso In Italia, nonostante nel nostro Paese siano presenti operatori di successo. Si pensi a Voglia Di Vincere casinò online, attivo dal 2012 e concessionario di regolare licenza ADM. Il provider offre oltre 200 slot e giochi da casinò con grafica ed effetti sonori eccezionali, oltre a vantaggiosi bonus, promozioni e speciali ricompense per i gambler più fedeli.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Lo stop alle sponsorizzazioni dal betting e dal gambling in Italia

In seguito all’entrata in vigore del decreto Dignità, divenuto legge il 9 agosto 2018, in Italia è stato introdotto il divieto di sponsorizzare il gioco d’azzardo. Nelle stagioni precedenti al provvedimento, si potevano contare ben 15 squadre di Serie A con all’attivo partnership legate alle scommesse sportive o ai casinò online. Molti investitori si sono visti così costretti ad abbandonare il nostro Paese, concentrandosi su mercati competitori – Premier League in primis. In termini di ricavati dagli accordi commerciali con le agenzie di betting e gambling online, il decreto Dignità ha significativamente pesato sui bilanci dei club di Serie A. L’entità dei mancati incassi è infatti stimata in una somma non inferiore ai 100 milioni di euro a stagione.

Gli sponsor nel calcio professionistico e dilettantistico

Vediamo ora quali sono gli sponsor ufficiali più remunerativi della nuova stagione calcistica italiana. 
La squadra di Serie A che incassa maggiormente dalla divisa di gioco è la Juventus, che percepisce 42 milioni di euro all’anno da Jeep. I campioni d’Italia in carica sono seguiti da Inter (19,1 milioni da Pirelli), Sassuolo (18 milioni da Mapei), Milan (14 milioni da Fly Emirates) e Roma (11 milioni da Qatar Airways).

Come prevedibile, le cifre calano abbandonando la sfera del professionismo. Gli sponsor conservano tuttavia un peso economico importante anche nel calcio dilettantistico. Si stima che le società di Serie D percepiscano tra i 170mila e i 230mila euro a stagione da sponsor prevalentemente locali. Per esempio, il siciliano Gruppo Arena sponsorizzerà l’FC Messina; Gemal Italy, azienda milanese di logistica, sarà il main sponsor del Varese; il marchio del gruppo energetico Levigas comparirà invece sulle maglie del Campobasso.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione il 13/10/2020
Articoli correlati:
14/10/2020 - Slitta il debutto del San Paolo rinviata la gara con il Gela
13/10/2020 - L'importanza delle sponsorizzazioni nel calcio
02/10/2020 - Calcio, Fontalba mainsponsor dell’Usd Messana 1966 in Made Messina
02/10/2020 - Un rinnovato Akron Savoca dopo 20 anni debutta in Prima Categoria
26/09/2020 - Mister Andrea Taranto (PGS Luce): ..non vedo l'ora di ricominciare...
26/09/2020 - Nunzio Midili il nuovo tecnico del Monforte S. Giorgio
25/09/2020 - Doppio colpo di mercato per la Virtus Rometta: Insana e Gullì
25/09/2020 - Due arrivi di qualità al Cus Unime: Forestieri e Ciccio Monaco
Tempo esecuzione pagina: 0,06252 secondi