Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

Edizione provinciale di Messina


"Modello L'Iniziativa", Curasì: ''Match analysis nostra forza''

Il dt della società messinese parla del progetto Global Soccer: "Il mio impegno è per tutto il calcio, ma c'è ancora molta pigrizia"

Il girone d’andata de L’Iniziativa, il suo "anomalo" staff tecnico, le nuove competenze a servizio del calcio. Sono questi i temi cari a Roberto Curasì, professione direttore tecnico, che chiude il suo 2015 nel segno della sua attività e dei suoi cavalli di battaglia.

Mister, il prossimo 6 gennaio concluderà il suo primo anno solare da direttore tecnico de L’Iniziativa. Qual è il suo bilancio?
"Il bilancio del mio 2015, vissuto a San Piero Patti, non può che essere positivo, nonostante sia diviso su due campionati completamente differenti. Nei primi quattro mesi dell’anno solare abbiamo superato parecchi problemi, salvando la squadra ai playout, mentre oggi il tempo ci dà ragione sul lavoro fatto a bocce ferme. Dopo qualche risultato incerto, dovuto alla rifondazione del gruppo, L’Iniziativa si è presa grandi soddisfazioni. Essere oggi in zona playoff, con tutto un girone di ritorno da vivere, è motivo d'orgoglio tutta la società".

Nel vostro progetto tecnico, si è spesso parlato di un modello di lavoro. In tempi di ristrettezze, il vostro staff è infatti composto da ben 5 persone, un record per la categoria. Ma qual è la funzionalità di questa scelta?
"La scelta di avere uno staff ampio è davvero importante per la squadra. Ma, prima di tutto, garantisce il buon livello dei suoi componenti. Questi hanno l’opportunità di confrontare le proprie esperienze, competenze e così crescere. Ho sempre avuto il pallino del lavoro di staff e ritengo che la presenza di tutte le figure che L’Iniziativa mette in campo sia fondamentale. Allarghiamo inoltre questo disegno al settore giovanile, nell’ottica di valorizzare i giovani e garantirci un futuro. E’ normale che la squadra sia rafforzata da ciò, perché si garantisce una programmazione seria e capillare, nonché un’ottima gestione delle partite".

Quanto ai metodi utilizzati dallo staff, Roberto Curasì ha spesso parlato di match analysis e strumenti correlati. Perché una società dovrebbe avvalersene? Porta dei vantaggi ai giocatori?
"Facciamo di queste nuove metodologie un nostro punto di forza. E’ evidente come da anni le società sperperino inutilmente denaro nei settori più vari, indebitandosi e rifiutandosi di investire nelle competenze di ultima generazione. E’ difficile vedere le società avvalersi di un match analyst, per esempio, o di una delle figure che si sono appena affacciate al mondo del calcio. Sta lì il futuro della nostra attività. Lavorando in questi aspetti, i benefici sono subito visibili nei microcicli e nelle sedute di allenamento. L’Iniziativa, che è una squadra attrezzata in tal senso, sa cosa allenare, in che modo e non ripete sempre gli stessi esercizi. Allo stesso modo, si gestisce bene anche la partita. Qualche ora prima della partita, osservando insieme ai giocatori ciò che viene elaborato allo scopo, questi comprendono il modo di giocare della squadra opposta, le caratteristiche dei singoli avversari. Inevitabilmente è ciò che serve per mantenere sempre la concentrazione e, soprattutto, ciò che ci aiuta nel dare ad ogni singolo calciatore un compito ben preciso, al fine di sfruttare al massimo il suo potenziale. Insomma, credo davvero che nel calcio moderno, senza match analysis ed altri stimoli, i giocatori crescono meno di quanto dovrebbero".

Anche l’idea della sua Asd Global Soccer va in questo senso. Cos’è, di preciso, nei dilettanti, l'attività consulenza sportiva?
"Quello della Global Soccer è un progetto che parte da lontano. Già nel 1999, su un foglio Excel, tenevo in piedi un archivio che riguardava i minutaggi ed i gesti tecnici dei vari giocatori, che mi permetteva di elaborare delle statistiche e studiare le squadre. Oggi, per fare questo, ci sono tantissimi strumenti, mentre allora c’erano solo il giornale del lunedì da un lato e il foglio Excel dall’altro. Tanti strumenti di cui parlo hanno costi irrilevanti, specie se in relazione a quanto una società arriva a spendere per un campionato. Un allenatore dovrebbe premurarsi in quest’ambito. L’essere sempre aggiornati, conoscere il proprio campionato, non rende un tecnico professionale e competente, ma fa sì che questi, come è necessario, non venga mai preso alla sprovvista. Il tecnico è una pedina importante e deve dare il massimo, aggiornandosi e rendendo il suo lavoro efficace. Ho messo su la Global Soccer proprio per questo motivo. Tutti gli strumenti utili, tra cui spiccano match, league e video analysis, vanno divulgati e condivisi. Per la verità, devo ammettere che non riscontro grande interesse. Lì dove manca questa voglia di fare e, di conseguenza, sorgono la pigrizia ed il piangersi addosso, cominciano i problemi del calcio.

La Global Soccer ha parlato più volte dei fallimenti che il nostro calcio ha registrato. Debiti, retrocessioni, scomparse. Cosa emerge dalle vostre analisi su questi casi? Individua qualche possibile soluzione?
"Troppo spesso accade che le società facciano il passo più lungo della gamba. Da quando il calcio è entrato in crisi, molte squadre si ritrovano in un campionato sol perché questo non esprime il livello tecnico che dovrebbe. Spesso le spese 'folli' sono dovute alla necessità di correre ai ripari, ma senza una programmazione coerente. Altre volte, invece, ci si lascia prendere dall’entusiasmo di un periodo positivo e si spende e spande per raggiungere le zone alte della classifica. Posso affermare che più 80% delle società che seguono questo copione, non si iscrivono l’anno successivo. Viviamo di dati campati in aria, spesso rivoluzioniamo le squadre a dicembre. Volendo essere realisti, non si può non considerare che, da dieci anni a questa parte, in Eccellenza ci sono sempre 2-3 squadre che non superano la quota dei 15 punti in campionato, o che, ancora peggio, la Serie D è falsata da trasferimenti dovuti all’inadempienza economica delle società".

Quali sarebbero le soluzioni?
"Bisognerebbe rivalutare il valore di ogni singola categoria, per quello che è. Giustamente sarebbe necessaria anche una riforma federale in questo senso, che guardi ai problemi reali e nel contempo valorizzi le categorie inferiori".

Print Friendly and PDF
  Scritto da Enzo Cartaregia il 31/12/2015
Articoli correlati:
26/09/2020 - Mister Andrea Taranto (PGS Luce): ..non vedo l'ora di ricominciare...
26/09/2020 - Nunzio Midili il nuovo tecnico del Monforte S. Giorgio
25/09/2020 - Doppio colpo di mercato per la Virtus Rometta: Insana e Gullì
25/09/2020 - Due arrivi di qualità al Cus Unime: Forestieri e Ciccio Monaco
24/09/2020 - Un argentino per l'Atletico Catania, Matias Nicosia
24/09/2020 - Benny Iraci il nuovo colpo di mercato del Giarre
24/09/2020 - Enrico Maniscalchi, il nuovo difensore del Don Carlo Misilmeri
24/09/2020 - Due giocatori francesi per il Casteltermini: Hugo Couty e Lucas Billet
 

Altri articoli dalla provincia...



Mister Andrea Taranto (PGS Luce): ..non vedo l'ora di ricominciare...

"Siamo contenti per gli allenamenti svolti nelle ultime settimane. Stiamo cercando di prepararci nel migliore dei modi per l’esordio di domani con il Real Sud, contro cui dovremo fare una grandissima prestazione. Abbiamo il dovere di passare il turno e iniziare la nuova stagione con il migliore dei risultati. Quest’anno l’asticella si è alzata per tutti, ma credo ch...leggi
26/09/2020

Nunzio Midili il nuovo tecnico del Monforte S. Giorgio

Il Monforte San Giorgio calcio dopo le inattese dimissioni di dell’allenatore Sturniolo comunica di affidare la panchina della prima squadra a un monfortese Doc, il mister Nunzio Midili. Nella sua carriera ha allenato le giovanili del Torregrotta, vincendo il campionato juniores. Ha allenato le prime squadre della Roccese, Pellegrino, Monforte e V...leggi
26/09/2020

Doppio colpo di mercato per la Virtus Rometta: Insana e Gullì

Al termine della prima settimana di preparazione, in casa della Virtus Rometta arrivano altri rinforzi per lo scacchiere di mister Giuseppe Midiri, un giovane centrocampista Giuseppe Insana e un’esperto portiere Vincenzo Gullì. Giuseppe Insana: classe 2003, cresciuto calcisticamente nel Torregrotta, è...leggi
25/09/2020

Due arrivi di qualità al Cus Unime: Forestieri e Ciccio Monaco

Il Cus Unime comunica di avere formalizzato il tesseramento dei calciatori Giovanni Forestieri e Francesco Monaco. Si tratta di due elementi di altissimo profilo, ambedue provenienti da categorie superiori. Francesco Monaco, centrocampista classe '86, per anni è stato uno dei leader della Jonica, formazione di Santa Teresa di Riva con cui ha disp...leggi
25/09/2020

Benny Iraci il nuovo colpo di mercato del Giarre

Un arrivo, un attaccante, due partenze, due  portieri. Queste le ultime news gialloblù della compagine del Giarre 1946. Alla corte di mister Gaspare Cacciola arriva l’esterno offensivo Benedetto Iraci, mentre viene ceduto a titolo temporaneo il giovane portiere Daniele Nicolosi, ceduto al S. Gregorio Giovanni Nicotra....leggi
24/09/2020

Un difensore per il Calcio Furci: Carlo Demestri

Alla corte di mister Filippo Ragusa arriva “El Tigre”, ovvero il difensore Carlo Demestri, un’altra pedina di esperienza per il reparto difensivo giallorosso, una diga inespugnabile la scorsa stagione in Seconda Categoria. Qualità, esperienza e tecnica per il Calcio Furci che può contare su un giocatore con una carriera importante con squadre come Atletico Ripost...leggi
23/09/2020

Nuovo marchio "SITEC" sulle maglie del Fiumedinisi

Alla vigilia del debutto in Coppa Sicilia, il Fiumedinisi Calcio per la stagione sportiva 2020/2021, ha siglato l’accordo con SITEC azienda messinese operante da anni nel settore della manutenzione mezzi navali e nella sanificazione degli impianti e degli stabilimenti. Alla presenza dei responsabili Giuseppe Arinisi e Giuseppe Chiaia e del D.G. Fabio Renzo...leggi
23/09/2020

Salvo Trovato la ciliegina per il Città di Taormina

Ancora arrivi in casa del Città di Taormina, si tratta di un ritorno “Pappo is Back” la ciliegina sulla torta, il centrocampista Salvatore Trovato. Carriera: Talentuoso centrocampista con spiccate doti offensive, Salvo Trovato, che compirà 31 anni il prossimo 27 novembre, è cresciuto nei settori giovanili di Garden Sport...leggi
23/09/2020

Virtus Rometta: due difensori Montalbano e Previti per la difesa

Prende sempre più forma la Virtus Rometta del presidente Tonino Saija. Nell’attesa di riconfermare buona parte del gruppo della stagione scorsa, due nuovi elementi faranno parte della rosa a disposizione di mister Midiri. Si tratta di Salvatore Montalbano e Santo Previti. Montalbano (nella foto a destra) si unisce al team giallorosso dopo u...leggi
19/09/2020

Alla Jonica Fc arriva l'attaccante ghanese Ousman Sowe

Dall’Argentina al Ghana, ecco l’arrivo del giovane attaccante Ousman Sowe l’ultimo acquisto della Jonica Fc alla vigilia del debutto in campionato che vede i giallorossi di mister Enzo Filoramo impegnati nella difficile trasferta di Ragusa. Il giovane bomber arriva dall’Atletico Messina dove ha disputato le ul...leggi
19/09/2020

La Jonica a Ragusa "non sarà certamente facile"

Il tempo degli esperimenti è finito, domenica inizia il campionato e la Jonica di Mister Filoramo è chiamata al primo impegno importante contro il Ragusa calcio. Come con il Giarre, i santateresini dovranno affrontare una squadra blasonata costruita per il salto diretto di categoria e non sarà affatto facile. Ma nel frattempo il mercato jonico non si ferma e...leggi
19/09/2020

Il Fiumedinisi annuncia l'arrivo di Davide Fugazzotto

L'A.S.D. FIUMEDINISI comunica di avere acquisito per la stagione 2020/2021 le prestazioni del calciatore DAVIDE FUGAZZOTTO. Fugazzotto classe 1979  centravanti di razza è un giocatore che non ha bisogno di particolari presentazioni, per lui parlano le oltre duecento marcature realizzate in carriera con le maglie di: Messina Pelo...leggi
19/09/2020

Serie D: Pubblicati i Gironi della stagione 2020-21

La Lega Nazionale Dilettanti, un’ora fa ha ufficializzato i nove gironi del campionato di Serie D stagione sportiva 2020-21 con fischio d’inizio previsto per Domenica 27 Settembre 2020, mentre come ormai tutti sappiamo, la Coppa Italia di categoria è stata posticipata alla stagione prossima. Sette dei nove gironi sono composti da 18 squadre, mentre i rimanenti due, come lo sc...leggi
16/09/2020

Virtus Rometta: arriva il centrocampista Francesco Gangemi

Alla corte di mister Giuseppe Midiri arriva un classe ’84, un giocatore esperto per la mediana della Virtus Rometta compagine che prenderà parte al campionato di Terza Categoria. Si tratta del centrocampista Francesco Gangemi, fra le sue doti come si legge nella pagina ufficiale della Società giallorossa “temperamento e tanta corsa sono solo alcune delle caratteristich...leggi
11/09/2020

Eccellenza: La 1^ Giornata del campionato 2020-21 dei due Gironi

E’ stato pubblicato nella mattinata di oggi il calendario del campionato di Eccellenza Sicilia stagione sportiva 2020-21 con fischio d’inizio Domenica 20 Settembre 2020, ultima giornata in programma Domenica 18 Aprile 2021 1^ Giornata – Girone A Akragas-Folgore Misilmeri-Monreale Mazara-Sancataldese Nissa-Marsala ...leggi
10/09/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,05924 secondi