Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

La stagione da incubo del Palermo Calcio: che cosa sta succedendo?

Pesantissimo il verdetto del Tfn: prossima stagione in Serie C.

Il campionato di Serie B 2018/2019 del Palermo Calcio sta per avviarsi verso una delle peggiori conclusioni possibili. Almeno stando a quanto sancisce il clamoroso verdetto emesso il 13 maggio dal Tribunale federale nazionale (Tfn) della Figc, che prevede l’immediata retrocessione del club rosanero in Lega Pro.

A tal proposito l’agenzia Ansa ha raccolto le dichiarazioni a caldo del sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il quale ha sottolineato come la sentenza, che ha colpito l’intera città, non abbia in alcun modo tenuto in considerazione i risultati raggiunti sul campo dalla squadra. A poche giornate dalla conclusione della stagione, gli undici diretti da Delio Rossi erano infatti in piena corsa verso la promozione diretta in Serie A, con i bookmaker e gli esperti sempre al passo con le informazioni sulle scommesse e sulle quote calcio aggiornate che li avevano indicati anche come possibili vincitori del campionato, subito alle spalle del Brescia, la squadra superfavorita. Il Palermo esce così come possibile vincitore dai campi di calcio, ma come perdente dalle aule della sezione disciplinare del Tribunale.

Origini e motivazioni della retrocessione del Palermo Calcio

Per ripercorrere le tappe della vicenda che ha portato al pesantissimo verdetto della retrocessione bisogna risalire fino al triennio 2015/2018 e in particolare al 2016 quando, stando alle motivazioni della sentenza emessa dai giudici del Tfn presieduto da Cesare Mastrocola, sono stati commessi illeciti e alterazioni di bilancio. Alla società rosanera è stata pertanto riconosciuta la responsabilità oggettiva e diretta in merito ai capi d’accusa di falso in bilancio. Il Procuratore federale Giuseppe Pecoraro ha inoltre chiesto e ottenuto l’inibizione con preclusione di 5 anni per Anastasio Morosi (ex presidente del Collegio sindacale del Palermo) e l’inibizione di 2 anni per Giovanni Giammarva (presidente del cda all’epoca dei fatti), rei di avere deliberatamente nascosto il reale stato di salute del bilancio finanziario della società calcistica, poiché ne avrebbe precluso l’iscrizione al campionato 2017/2018.

È stata invece ritenuta inammissibile, dal momento che ne sono stati violati i diritti di difesa, la richiesta di deferimento che era stata formulata nei confronti dell’ex presidente Maurizio Zamparini, tuttora agli arresti domiciliari per la vicenda penale conclusasi con l’accusa in Cassazione per auto-riciclaggio e falso in bilancio dell’ex patron rosanero. I legali del Palermo non hanno fatto ricorso al Tar ma alla Corte d’Appello federale, giocandosi le chance di una sospensione dei playoff in vista di un’eventuale riammissione; il ricorso è stato tuttavia rigettato.

Che cosa cambia nella classifica di Serie B

Con la conferma della retrocessione del club siciliano in fondo alla graduatoria, il Perugia è la squadra che prendendo il posto del Palermo si guadagna l’ammissione ai playoff per la promozione in Serie A. In seguito al verdetto del Tfn il Consiglio Direttivo della Lega B ha stabilito all’unanimità di avallare la sentenza e di procedere regolarmente alle gare dei playoff. Cambiano invece le cose nella parte bassa della classifica, con Venezia e Salernitana salve, Foggia, Padova, Carpi retrocesse in Serie C come indicato dai verdetti del campo e Palermo come stabilito dal tribunale della giustizia sportiva.

Non si disputeranno quindi le gare dei playout. Anche il ricorso presentato dal Foggia Calcio presso il collegio di Garanzia per lo Sport del Coni a seguito della penalizzazione di 6 punti inflitta dalla Procura Federale per illeciti amministrativi è stato respinto. Alla società pugliese (sanzionata di 15 punti all’avvio della vicenda, successivamente ridotti a 8 e poi a 6) sarebbe bastato riacquistare un solo punto per rimettere in discussione la questione salvezza e scavalcare la Salernitana che sarebbe incappata quindi nella retrocessione diretta.

La stagione 2018/2019 del Palermo

Il Palermo si accinge a lasciare la Serie B colpito da un verdetto inaspettato per la durezza delle sanzioni inflitte alla squadra. Per buona parte della stagione i rosanero avevano anche comandato la classifica del campionato, per poi inanellare una serie di pareggi e di sconfitte inattese a partire dalla tredicesima e quattordicesima giornata. Di certo le vicende che si sono alternate al di fuori del terreno di gioco non hanno giovato alla serenità della squadra, che ha assistito all’abbandono definitivo dello storico presidente Zamparini, alla cessione delle quote societarie ad Arkus e all’esonero dell’allenatore Roberto Stellone (a cui è subentrato il tecnico Delio Rossi) a solo quattro giornate dal termine del campionato, riportando due pareggi contro Livorno e Spezia, avversarie tecnicamente più deboli, nelle partite immediatamente successive all’avvicendamento.

Con la retrocessione in Lega Pro del Palermo Calcio per illeciti sportivi si chiude un campionato di Serie B 2018/2019 decisamente travagliato, apertosi con il deferimento del Foggia e passato attraverso il caos ripescaggi e il fallimento del Bari e del Cesena.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione il 24/05/2019
Articoli correlati:
28/08/2019 - Catania 2019-2020: nuovi giocatori e trasferimenti
20/08/2019 - La stagione 2019-2020 ai nastri di partenza con campionato e coppe
30/07/2019 - Boom di scommesse live: ecco come funzionano e come sfruttare le quote
27/06/2019 - Quando il Palermo era protagonista in Serie A
24/05/2019 - La stagione da incubo del Palermo Calcio: che cosa sta succedendo?
31/12/2018 - Siciliaingol sospende le pubblicazioni, arrivederci a presto
02/12/2018 - Serie D, girone I: i risultati della 13esima giornata
23/11/2018 - Serie D: i risultati della dodicesima giornata
Tempo esecuzione pagina: 0,14362 secondi