Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Promozione, girone D: "grandi manovre" a Santa Croce: arrivano in sei

A questi si contrappongono anche le partenze di Castania, Barrera e Maliani

Si è conclusa ufficialmente la campagna acquisti in questa finestra del calcio mercato invernale del Santa Croce, squadra che milita nel girone D del campionato di Promozione.

Il lavoro del direttore generale Claudio Agnello ha prodotto ben 6 arrivi. Si tratta degli attaccanti Angelo Ferrante, classe 1990, ex Campofranco e Faye Moussa, classe 1982, senegalese ex Palmese, Bovalino, Gioia Tauro, Paternò e Comiso.

Inoltre la società ha tesserato i giovani Mattia Greco, classe 1998, difensore ex Terranova Gela, Valerio Barone, classe 1999, difensore ex Terranova Gela e Antonio Gurrieri, classe 1997, centrocampista ex Comiso.
Un’altra entrata importante sarà, anche, quella di Muhammed Jatta, classe 1995, difensore, che il 31 dicembre finirà di scontare la lunga squalifica di sei mesi e dall’inizio del girone di ritorno sarà nuovamente disponibile.

Agli arrivi, si sono contrapposti alcune partenze, fra cui la più importante quella Nuccio Castania che per motivi di studio ha dovuto abbandonare il calcio. La società biancazzurra, inoltre, ha svincolato il portiere Giovanni Barrera e il centrocampista Mustapha Maliani.

"L'ottimo girone di andata disputato dalla squadra non ha indotto la società a muoversi nel mercato invernale con frenesia – dice il dg Claudio Agnello – tuttavia alcune cessioni hanno sollecitato dei movimenti in entrata e riteniamo di aver sostituito i pochi partenti con altrettanti giocatori di potenziale importante. La società ha operato con ponderazione ed equilibrio come sempre, tenendo conto delle proprie forze e sono sicuro che nel girone di ritorno potremmo riuscire a ripetere le buone cose fatte fino ad oggi. Nonostante ciò – continua Agnello - fino alla chiusura del mercato e anche successivamente con gli svincolati, la società rimarrà vigile in caso di opportunità utili a migliorare un organico già competitivo per i vertici di classifica". 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Edoardo Ullo il 16/12/2016
Articoli correlati:
Tempo esecuzione pagina: 1,60726 secondi